Informazioni per la sicurezza dell'operatore

PREMESSA

Ogni utensile manuale nasce come naturale complemento dell’arto umano, è messo in opera a mezzo di un operatore che lo utilizza, e consente di eseguire tramite tale interazione meccanica una specifica operazione in maniera più efficace.

La sicurezza, vale a dire l’integrità fisica dell’operatore, delle persone e delle cose a lui circostanti, dipendono dal totale rispetto da parte sua dei seguenti cinque fattori:
a) Condizione psico-fisica non alterata
b) Perizia e competenza generali relative a quella attività o mestiere
c) Formazione preventiva su come eseguire quello specifico lavoro, da ricevere tramite scrupolose indicazioni reperite sui manuali interni o ricevute dai propri responsabili, laddove questi esistano.
d) Corretta scelta dell’utensile più adatto
e) Massima attenzione a tutte le informazioni relative alla sicurezza messe a disposizione sotto ogni forma dal Fabbricante dell’utensile

I primi quattro punti, sebbene siano di fondamentale importanza, esulano dalle competenze del Fabbricante, pertanto quanto segue verrà focalizzato solo sul quinto punto: “Informazioni per la Sicurezza dell’Operatore”, segnalando che le indicazioni di seguito fornite non intendono sostituire il Manuale Aziendale di Sicurezza, il quale ha sempre la prevalenza, sia per quanto attiene alle operazioni sia per i Dispositivi di Protezione Individuale (D.P.I.).

 

Pittogramma

 

SILVICULTURA E TAGLIO

  • Indossare calzature antinfortunistiche, guanti adeguati ed occhiali di protezione
  • Porre la massima attenzione al prosieguo della traiettoria dell’utensile a taglio avvenuto, o in caso di colpo andato a vuoto
  • Evitare che terze persone possano accedere allo spazio di utilizzo dell’utensile
  • Evitare che terze persone possano accedere allo spazio di caduta dell’arbusto o di sue parti
  • Non colpire mai gli utensili da taglio con altri utensili da percussione come, a puro titolo esemplificativo, mazze e martelli

MARTELLI E SCALPELLI

  • Indossare calzature antinfortunistiche, guanti adeguati ed occhiali di protezione
  • Verificare manico e testa prima dell’utilizzo
  • Non percuotere mai il martello con un altro martello
  • Non percuotere il martello su superfici di durezza superiore a 46 HRC
  • Non utilizzare utensili in acciaio, quindi soggetti a scintillio, in ambienti deflagranti o infiammabili.ù
  • Non utilizzare utensili di dubbia sicurezza: teste immanicate male o non fissate saldamente, impugnature e manici fragilizzati da spaccature, scalpelli e cacciaspine usurati e/o deformati
  • Il diametro della superficie di battuta deve eccedere quella impattante di circa 10 mm
  • La percussione deve essere effettuata al centro di entrambe le superfici ed in modo perpendicolare
  • Non utilizzare scalpelli, punte e cacciaspine per fare leva
  • Preferire, laddove possibile, scalpelli e punte con guaina di protezione

STRETTOI E MORSETTI

  • Indossare calzature antinfortunistiche, guanti adeguati ed occhiali di protezione
  • Verificare preventivamente lo stato dell’utensile ed evitare di sottoporlo ad urti e percussioni per fissarlo e per sganciarlo
  • Se si eseguono carteggiature a macchina assicurarsi di lavare l’utensile con un detergente industriale non acquoso, dopo ogni utilizzo
  • Non impiegare tubi o leve per aumentare la forza di serraggio
  • Non utilizzare questi prodotti per eseguire operazioni di sollevamento
  • Non utilizzare questi prodotti per costruire piattaforme, fissare parapetti, e barriere di protezione
  • Non utilizzare questi prodotti su assemblaggi sottoposti ad urti e forti vibrazioni per evitarne l’allentamento

MORSE

  • Indossare calzature antinfortunistiche, guanti adeguati ed occhiali di protezione
  • Fissare saldamente la morsa in modo che sia ancorata stabilmente
  • Verificare che il piano di appoggio sia sufficientemente ampio da evitarne il ribaltamento durante l’uso della morsa
  • Non utilizzare prolunghe e martelli per aumentare la forza di chiusura delle ganasce
  • Non riparare o manomettere la morsa
  • Non utilizzare le ganasce come incudine
  • Preferire morse con base girevole se si necessita di una posizione di lavoro sempre ottimale

PINZE E TRONCHESI

  • Indossare calzature antinfortunistiche, guanti adeguati ed occhiali di protezione
  • Le impugnature con guaina non sono isolate. Solo gli utensili isolati 1.000 Volts e marcati VDE possono lavorare sotto tensione
  • Rispettare la capacità di taglio, di diametro, e di durezza filo
  • Tagliare nell’asse del filo, senza torcerlo o tagliarlo in punta
  • Non modificare o riscaldare i becchi per non alterare le caratteristiche meccaniche
  • Con le pinze per anelli elastici rispettare sempre le misure indicate per gli anelli e fare attenzione nel rilascio in posa a non fare schizzare l’anello
  • Si ricorda che le pinze a scatto sono utensili composti ed urti e vibrazioni possono causare dei movimenti indesiderati dell’assemblaggio

CHIAVI A BUSSOLA

  • Indossare calzature antinfortunistiche, guanti adeguati ed occhiali di protezione
  • Utilizzare le bussole a mano – serie cromata – solo con cricchetti ed accessori a mano
  • Per gli impieghi su macchine energizzate (aria, elettricità) o con leve di forza, usare solo bussole ad impatto della serie “M” brunite e fosfatate

GIRAVITI, CHIAVI MASCHIO e CHIAVI DI MANOVRA

  • Indossare calzature antinfortunistiche, guanti adeguati ed occhiali di protezione
  • Non modificare o riscaldare le punte per non alterare le caratteristiche meccaniche
  • Non utilizzare prolunghe e martelli per aumentare la forza di chiusura
  • Non utilizzare gli utensili per fare leva su parti meccaniche
  • Non percuotere la calotta dei giraviti per sbloccare le viti

UTENSILI ISOLATI

  • Indossare calzature antinfortunistiche, guanti specifici ed occhiali di protezione UV
  • Per impieghi sotto tensione fino a 1000 Volts AC utilizzare solo utensili certificati VDE
  • Non impiegare utensili che presentino spaccature o abrasioni sull’isolamento esterno

ESTRATTORI

  • Indossare calzature antinfortunistiche, guanti adeguati ed occhiali di protezione
  • Verificare sempre lo stato dell’utensile e lubrificare la vite centrale
  • Posizionare l’estrattore in modo corretto, in asse e ben centrato, con una solida presa per ciascun braccio
  • Non restare nella traiettoria di estrazione evitando che terze persone possano avvicinarsi
  • Fare attenzione a non scaldare con fiamme libere o riscaldatori ad induzione i bracci dell’estrattore perché ciò potrebbe fragilizzarli rendendoli pericolosi
  • Non percuotere lateralmente l’attrezzo con mazze o martelli per non deformare o spezzare la vite centrale
  • Non modificare o riscaldare le punte per non alterare le caratteristiche meccaniche
  • Non agire sulla vite con un utensile energizzato, ma solo con chiavi di manovra manuali

MACCHINE PNEUMATICHE

  • Indossare calzature antinfortunistiche, guanti adeguati, occhiali, protezioni acustiche e maschera antipolvere, in particolare durante i lavori di levigatura e taglio
  • Scollegate la macchina dall’alimentazione prima di effettuare qualsiasi manovra sulla stessa
  • Utilizzare sempre accessori con caratteristiche conformi al tipo di macchina
  • Utilizzare sugli avvitatori a bussola solo bussole del tipo “macchina” serie M con sistema di bloccaggio a norma ISO/DIN/UNI :  spina con elastico di trattenimento

DICITURA

Prima di utilizzare i nostri utensili prendere visione delle “INDICAZIONI GENERALI PER LA SICUREZZA” alla pagina “QUALITA / SICUREZZA “ del sito WWW.ARIEX.IT

Loghi Officine Celsi Loghi Officine Celsi